MENU
» Fitness & Beauty, in evidenza, Training Good » FITNESS “ANTIGRAVITY” PER TONIFICARE IL GIROVITA

28 maggio 2018 Commenti (0) Visualizzazione: 210 Stelle Fitness & Beauty, in evidenza, Training Good

FITNESS “ANTIGRAVITY” PER TONIFICARE IL GIROVITA

Addominali rilassati, pancetta da eliminare prima dell’estate? Ecco un allenamento in sospensione per tonificare il girovita, ma anche gambe e braccia in modo intenso

Le lezioni Anti gravity sono diventate, negli ultimi anni, le più amate nelle palestre milanesi. Il fascino di allenarsi sospesi da terra (dandoci l’illusione di staccarci dai problemi terreni per qualche minuto) e i movimenti lenti e controllati del corpo, permettono di tonificare i muscoli in modo intenso e armonioso.

La pressione esercitata dal peso del corpo (mantenuto in sospensione e in posizioni di massima tensione) su muscoli ed articolazioni di gambe e braccia permette di ottenere massimi risultati in poche settimane (a condizione che vengano eseguiti gli esercizi con estrema cautela e in progressione) sulla forza, resistenza ed elasticità. I risultati? Un corpo più tonico ed elastico per poche settimane.

L’AntiGravity nasce da un’idea di Christopher Harrison nel 2007 , atleta mondiale di ginnastica americano ed ex ballerino di Broadway. La sua disciplina unisce, infatti, elementi rubati alla ginnastica artistica, al Pilates, allo Yoga. Infatti, durante le posizioni aeree vengono eseguite delle vere e proprie “asana” che permettono l’allungamento muscolare e il rilassamento profondo di corpo e mente. La lezione è di solito di 45 minuti e si compone di una parte dedicata al riscaldamento (con esercizi di flessione e distensioni delle gambe a terra e in aria, rotazioni, ribaltamenti con l’amaca), fase centrale con posizioni yoga e fase di rilassamento (rotazioni e dondolamenti) avvolti nell’amaca.
L’amaca dell’AntiGravity è dotata di due capi in tessuto, ed è sospesa da terra di pochi centimetri (15-20 cm) per poter appoggiare i piedi a terra in modo agevole, dopo aver terminato gli esercizi. I muscoli più coinvolti nell’esercizio solo quelli del “Core”, ossia addominali e dorsali. Lavorano in modo intenso anche i glutei e i muscoli di gambe e braccia. Insomma, un allenamento efficace e adatto a quasi tutti; non è consigliato a chi soffre di pressione alta, glaucoma, problemi cardio-vascolari…

Ecco quindi alcuni passaggi di Anti gravity proposti, nel nostro video, dal personal trainer e ballerino Luca Pantaleone con la sua allieva Veronica Sigari, modella, presentatrice e blogger argentina.

Un’idea sportiva per recuperare la forma prima dell’estate!!! Buon allenamento a tutti….

Tags: , , , , ,

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

error: Content is protected !!