MENU
» Beauty News, in evidenza » TORBA DI MOOR CONTRO CELLULITE E PELLE SPENTA

31 luglio 2018 Commenti (2) Visualizzazione: 4061 Stelle Beauty News, in evidenza

TORBA DI MOOR CONTRO CELLULITE E PELLE SPENTA

Questa sostanza vegetale, simile a un fango, riduce la cellulite e la ritenzione idrica su gambe e addome. Ma non solo, normalizza, rivitalizza e rigenera la pelle del viso stanca e  infiammata. Lasciandola liscia, morbida e luminosa.

Avete mai provato la Torba di Moor? Scoprite i suoi effetti su cellulite e cuscinetti di grasso, insieme alla nostra esperta di Estetica naturale Elisabetta Carugo del centro Cherì di Milano.

La  torba di Moor è estremamente ricca di ingredienti preziosi, prodotti dalla graduale decomposizione di erbe, piante e fiori, in un ambiente senza ossigeno, sott’acqua o nel sottosuolo. Questo composto vegetale subisce, nei secoli, un lungo e lento processo di trasformazione  biochimica che gli conferisce diverse proprietà terapeutiche. Le migliori torbe, per uso cosmetico, contengono sali minerali, vitamine, aminoacidi,  acidi grassi e fitormoni che possono penetrare attraverso la pelle e svolgere una serie di azioni:

1) Depurare e “sgonfiare” le zone del corpo dove è presente un ristagno di liquidi e di tossine. Grazie alla sua alta concentrazione di sostanze umiche dalla potente azione anti-ritenzione. Le sue molecole attirano verso l’esterno i liquidi in eccesso. La torba può essere spalmata sulle gambe e l’addome, ma anche sul viso (per ridurre le borse sotto gli occhi).

2) Rigenerare e rivitalizzare la pelle spenta e stressata. Favorisce, infatti, gli scambi cellulari, l’eliminazione delle tossine intrappolate e apporta vitamine e sali minerali al derma.

3) Avere un effetto antinfiammatorio e antisettico, per la presenza di sostanze fenoliche, restringe i pori e li disinfetta. Inoltre, asciuga le pelli grassi e acneiche.

Le proprietà del Moor sono conosciute fin dall’antichità: Paracelsio, nel XVI secolo, lo definisce la “quintessenza spagirica” per la cura del corpo umano.  Il Moor, usato in molte Spa e nei centri estetici, proviene dalle Alpi austriache, dove si trova una bellissima valle che accoglie un  lago con acqua nera conosciuta come “Il sacro Moor”; nell’ultima era glaciale, la valle era sommersa e tutte le piante, le erbe e i fiori hanno subito una lenta trasformazione chimica, generando una torba con un’elevata concentrazione di sostanze attive.

TORBA DI MOOR CONTRO CELLULITE E PELLE SPENTA: come utilizzarla

Per combattere gonfiori e cellulite: preparate il bagno, versando 100/200 gr di torba nella vasca con acqua a 38° circa: rimanete immerse per 20 minuti e, senza risciacquarvi con acqua corrente, distendetevi avvolte nell’asciugamano per 10 minuti. Rilassatevi in una stanza calda e silenziosa.

Per rivitalizzare la spenta, gonfia e stressata (ma anche per disinfiammare pelle acneica e grassa): spalmate la torba su tutto il viso. Anche nella zona del contorno occhi se è gonfia o presenta borse e occhiaie. Se avete la pelle secca o delicata, invece, evitate il contorno occhi. Tenete sul viso per 10 minuti circa. Sciacquate bene con acqua tiepida. Idratate con una buona crema. La maschera va fatta la sera prima di andare a letto (una volta a settimana nei cambi di stagione).

 

Tags: , , ,

Potrebbero interessarti

2 Domande su TORBA DI MOOR CONTRO CELLULITE E PELLE SPENTA

  1. Alessandra ha detto:

    Buongiorno,
    Dove posso comprare questa torba?
    Grazie!

    • La Redazione ha detto:

      La puoi trovare online, ma anche in molti centri estetici specializzati nei trattamenti naturali. Io l’ho scoperta nel centro estetico Cherì di Milano. E funziona!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*