MENU
» Alimentazione » Come mantenere attiva la Vitamina C

14 Luglio 2015 Commenti (0)

Come mantenere attiva la Vitamina C

Per fare il pieno di Vitamina C “attiva al 100%” dobbiamo consumare alimenti crudi, evitando però il contatto del frutto appena tagliato con l’ossigeno. Quindi, a casa o al ristorante, la spremuta va preparata e bevuta all’istante. I contenitori colmi di varie spremute di frutta fresca, così belli e colorati, contribuiscono però a dare sapore e freschezza alla colazione. Ma una spremuta, tenuta in un recipiente per qualche ora,  di vitamina C ne ha ben poca! Il succo di arancia, una volta preparato, va bevuto immediatamente.

Non solo, gli altri due metodi di cottura che preservano la vitamina C sono la frittura e la cottura sottovuoto. La crosticina che si forma intorno agli alimenti durante la frittura li protegge dal contatto con l’ossigeno e la vitamina C si conserva fino all’80%. Ma il miglior metodo per conservare nel piatto le vitamine di peperoni, broccoletti, cavoli e simili è cuocerli sottovuoto: l’assenza totale di os-sigeno conserva la vitamina fino al 99% anche per dieci giorni, afferma la dottoressa Chiara Manzi, nutrizionista ed esperta di Culinary Nutrition (culinarynutrition.it).

Tags: ,

Potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Iscriviti alla newsletter di 3Goodnews!


Seguici anche su Facebook!

[efb_likebox fanpage_url=”3goodnews” box_width=”500″ box_height=”” locale=”it_IT” responsive=”1″ show_faces=”1″ show_stream=”0″ hide_cover=”0″ small_header=”0″ hide_cta=”0″ ]