MENU
» cibo & ragazzi, in evidenza » CIBO & ADOLESCENTI: SE NON FANNO COLAZIONE… INGRASSANO

9 Dicembre 2015 Commenti (0) Visualizzazione: 2127 Stelle cibo & ragazzi, in evidenza

CIBO & ADOLESCENTI: SE NON FANNO COLAZIONE… INGRASSANO

Al mattino, i ragazzi hanno bisogno di una buona scorta di energie per mantenere alta l’attenzione a scuola. Ma non solo, se saltano la colazione rischiano di avere una fame insaziabile nel pomeriggio che li spinge a “pasticciare” e… a mettere su chili!

Fare  colazione è un’abitudine salutare. Purtroppo sono davvero troppi i ragazzi che la saltano, pur di trascorrere qualche minuto in più sotto le coperte. Un comportamento dannoso che incide profondamente sul corretto funzionamento del loro metabolismo. Stando alle parole di Licia Colombo, medico e specialista in Scienza dell’Alimentazione del gruppo Multimedica: “La mattina è fondamentale introdurre zuccheri e nutrienti per interrompere il digiuno notturno e permettere al corpo di ricaricarsi. Quando ci alziamo, il nostro organismo è spesso in regime di ipoglicemia e ha bisogno di energia”, continua l’esperta. “I digiuni prolungati non fanno bene, alterano il nostro equilibrio metabolico”. Non ce ne accorgiamo, insomma, ma dicendo addio a tè, latte, cereali, fette biscottate e biscotti, il nostro senso di fame aumenta con il passare delle ore.
“Iniziare la giornata con una buona colazione ci consente di evitare i picchi di insulina. Magari si arriva al pranzo senza troppi problemi, ma il senso di fame cresce nel pomeriggio e la sera, spingendoci a mangiare male e di più”.
Nelle ore pomeridiane, quindi, diventa quasi automatico spezzare la fame con snack e merendine che giocano un ruolo decisivo nel favorire il sovrappeso di bambini e adolescenti.

Che cosa dovrebbero mangiare i ragazzi prima di andare a scuola?

“Il mio consiglio è quello di scegliere fette biscottate, frutta, yogurt, biscotti e cereali che non contengano  troppi zuccheri” prosegue la dottoressa Colombo. “Attenzione, inoltre, alle merendine che sono ricche di fosfati, additivi come il glutammato, latte condensato.  Sostanze rischiose per il nostro organismo. Molto meglio una bella torta fatta in casa: zucchero e burro ci sono lo stesso, ma almeno si evitano coloranti, grassi in eccesso e conservanti”.

Inoltre, se i ragazzi non riescono a fare colazione, perché hanno lo stomaco chiuso, possono portarsi una piccola merenda da casa per ricaricare l’organismo appena suona la campanella dell’intervallo (no, alle merendine e agli snack delle “macchinette”).
“Nello zaino sarebbe importante avere sempre una bottiglietta d’acqua e qualcosa da sgranocchiare. Bisognerebbe dimenticarsi di patatine, pop corn e snack dolci per lasciare spazio alla frutta oppure a piccoli panini preparati a casa con affettati magri”, conclude la dottoressa. Il corpo ne trarrebbe giovamento e aumenterebbe anche il rendimento scolastico.

Testo di Benedetta Guerriero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica