MENU
» Le notizie della settimana, News » Codice della strada: in arrivo pene più severe

29 Marzo 2016 Commenti (0)

Codice della strada: in arrivo pene più severe

Il  24 marzo 2016 è cambiato il codice della strade per i reati di omicidio colposo (articolo 589-bis). La nuova legge, pubblicata venerdì scorso, prevede pene più severe per chi guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti: da 8 a 12 anni per chi, alla guida di un autoveicolo/motoveicolo, causa la morte di una persona sotto l’effetto di droghe e alcool (superiore ai 1,5 grammi per litro); da 2 a 7 anni se provoca la morte violando solamente il codice della strada; da 5 a 10 anni se l’omicida è in stato di ebbrezza lieve (oltre 0,8 gr per litro) o se supera i limiti di velocità (oltre i 70 lm/h su strada urbana e superiore ai 50km/h, rispetto alla velocità consentita, su strada extraurbana), ma anche per guida contromano, inversioni a rischio, sorpassi pericolosi, e non rispetta semafori e precedenze.

Se il conducente provoca la morte o lesioni (anche lievi) a più persone la pena può arrivare fino a 18 anni. L’arresto in flagranza è immediato per chi ha causato un incidente grave o di più persone (sia se presta soccorso, sia se tenta di scappare; la pena però per quest’ultimo si inasprisce); in caso di fuga, infatti, la pena aumenta da un terzo a due terzi della pena prevista. Per camionisti, autisti di pullman privato e bus pubblici la pena aumenta in caso di incidente provocato da loro (anche in presenza di minimo tasso alcolico). La pena può essere, invece, ridotta se c’è un concorso di colpa tra guidatori e vittime che non hanno rispettato il codice della strada. La patente, inoltre, viene revocata al conducente per 5 anni in caso abbia procurato lesioni anche leggere o di 10 anni per aver causato incidenti mortali. Se il conducente si è dato alla fuga potrà riavere la patente dopo 30 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Iscriviti alla newsletter di 3Goodnews!


Seguici anche su Facebook!

[efb_likebox fanpage_url=”3goodnews” box_width=”500″ box_height=”” locale=”it_IT” responsive=”1″ show_faces=”1″ show_stream=”0″ hide_cover=”0″ small_header=”0″ hide_cta=”0″ ]