MENU
» Le notizie della settimana, News » E’ in arrivo l’olio tunisino, senza dazi… Un rischio per la qualità italiana

11 Marzo 2016 Commenti (0) Visualizzazione: 762 Stelle Le notizie della settimana, News

E’ in arrivo l’olio tunisino, senza dazi… Un rischio per la qualità italiana

Ieri il Parlamento europeo ha deciso di aiutare la Tunisia permettendo che l’olio prodotto sul suo territorio venga venduto in Europa senza dazi. Questo vuol dire l’arrivo di 35 mila tonnellate l’anno di olio tunisino (il 3% delle importazioni europee) che non solo metterà ko i nostri produttori, ma permetterà ai commercianti disonesti di vendere l’olio tunisino come extravergine “made in Italy”.  Il prezzo del prodotto tunisino, grazie infatti all’esenzione dai dazi, sarà molto inferiore a quello italiano. Il rischio per i consumatori è, quindi, quello di ritrovarsi nella bottiglia di extravergine oli importati di dubbia qualità; l’olio tunisino è sottoposto, infatti, a minori controlli rispetto a quello italiano. Senza contare, il trasporto in nave e la conservazione che possono modificarne le caratteristiche e abbassare ulteriormente la qualità.
La Coldiretti sta organizzando una protesta, mentre il Movimento 5 stelle ha lanciato, ieri, l’accusa al governo Renzi che non si è opposto a questa misura, in Consiglio europeo. “In più, oggi abbiamo saputo della nuova misura arrivata al Parlamento europeo di un nuovo sostegno economico alla Tunisia, ben 500 milioni di euro” commenta così Tiziana Beghin, eurodeputata del Movimento 5 Stelle. “Che bisogna c’era allora di questa importazione senza dazi? Forse per regalare olio a basso costo e di dubbia qualità alle multinazionali?”, conclude Tiziana Beghin.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica