MENU
» in evidenza, La parola ai teen, Psico news, SOS Adolescenti » Psico& Ragazzi: “Festa a casa senza i genitori?”

4 Maggio 2016 Commenti (0) Visualizzazione: 1009 Stelle in evidenza, La parola ai teen, Psico news, SOS Adolescenti

Psico& Ragazzi: “Festa a casa senza i genitori?”

Sono tanti i genitori che ci chiedono se permettere o no ai loro figli di 14-15 anni di organizzare una festa a casa. Senza la presenza di mamma e papà. Ecco cosa ne pensa lo psicoterapeuta Sergio Perri.

“Lasciare il proprio appartamento nelle mani di un adolescente non è una scelta facile” afferma Sergio Perri psicoterapeuta, specializzato sui temi della genitorialità e dell’adolescenza.” Ma può essere positivo dare il permesso a un ragazzo/ragazza di 14- 15 anni a condizione che segua alcune regole. Infatti, autorizzare una festa a casa con i compagni di classe o di basket, mentre mamma e papà vanno al cinema o a mangiare fuori, può servire a responsabilizzare l’adolescente. La condizione fondamentale per ottenere il permesso è che l’adolescente abbia precise indicazioni “concordate” con i genitori. Per evitare che ci siano malintesi, e che il ragazzo non abbia ben chiaro cosa può fare e cosa no, ecco alcune informazioni utili a genitori e ragazzi:

  1. Le regole vanno decise insieme prima di organizzare la festa. Orari di inizio e fine festa. Cosa è accettato e cosa no: per esempio, no agli alcolici, no al fumo (sigarette e spinelli) o ad altre forme di sballo.
  2. Gli ospiti devono essere scelti con attenzione, per esempio no a sconosciuti o ad amici degli amici… ossia persone mai viste prima.
  3. Gli ospiti devono rispettare la casa in cui viene organizzata la festa. I propri ragazzi (con o senza aiuto degli altri) devono mettere in ordine una volta finita la festa (o seguire altre indicazioni decise prima in famiglia) ed evitare sempre che gli ospiti si comportino in modo adeguato.
  4. Il rispetto delle regole pattuite permetterà ai genitori di dare, via via, più fiducia a propri figli. Inoltre, l’adolescente si responsabilizzerà imparando a seguire e rispettare le regole condivise con i genitori invece di subire solo divieti e senza essere mai messi alla prova. I ragazzi devono sapere che i patti vanno rispettati per non perdere la fiducia riposta in loro e conquistare così una maggiore autonomia.Guardate il video del dottor Sergio Perri, psicoterapeuta di Milano. Il prossimo mercoledì non perdetevi la rubrica dell’esperto, sul nostro canale Psico&Ragazzi.

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*