MENU
» Alimentazione, in evidenza, Ricette Good » RICETTA GOOD: PAPPARDELLE AI FUNGHI PORCINI

30 novembre 2018 Commenti (0) Visualizzazione: 927 Stelle Alimentazione, in evidenza, Ricette Good

RICETTA GOOD: PAPPARDELLE AI FUNGHI PORCINI

Una ricetta semplice e gustosa per iniziare bene la settimana… Con pochi ingredienti otterrete un piatto da veri gourmet!

 

“Le Pappardelle ai Funghi Porcini sono un primo piatto dal sapore ricco e deciso che richiama i profumi dei boschi. La preparazione è molto semplice e veloce” afferma Giovanna De Sangro, dietista e blogger. “Potete realizzare la ricetta sia con i funghi freschi sia secchi, come vi propongo questa settimana; la loro principale peculiarità è che si conservano a lungo mantenendo inalterate le caratteristiche organolettiche di odore, colore e sapore. In questa ricetta vi mostro come utilizzarli. Per preparare le Pappardelle con i Funghi Porcini secchi gli ingredienti necessari, oltre ai funghi e alle pappardelle all’uovo o di semola , sono la pancetta affumicata (che esalta il gusto aromatico dei porcini), il prezzemolo e il peperoncino. Infine, il latte (ultimo ingrediente in ordine di inserimento) che dona una piacevole cremosità al piatto. Insomma, questa semplice ricetta piacerà davvero a tutti!” conclude Giò.

ECCO GLI STEP PER LA PREPARAZIONE DELLE PAPPARDELLE AI FUNGHI PORCINI

1. Mettete i funghi secchi in ammollo

In acqua tiepida i funghi secchi (60 g)  per almeno un’ora prima di utilizzarli. Se possibilmente in un recipiente di ceramica.

2. Aggiungete i diversi ingredienti

Lavate ed asciugate il prezzemolo. Tagliate a dadini la pancetta. In una padella ampia fate soffriggere l’aglio con l’olio ed il peperoncino (se avete deciso di usarlo)

3. Cuocete i Funghi

Aggiungete la pancetta a cubetti (150 g) facendola rosolare un minuto. Scolate i funghi, sciacquateli bene, strizzateli leggermente e uniteli al soffritto. Lasciate cuocere 5 minuti poi sfumate con il vino rosso (mezzo bicchiere) a fiamma vivace. Salate e proseguire la cottura a fuoco moderato per altri 10 minuti. Verso fine cottura aggiungere il latte per donare al piatto un tocco di cremosità.

4. Fate bollire le Pappardelle

Nel frattempo ponete una pentola con abbondante acqua sul fuoco, salate e portate a bollore. Cuocete le pappardelle al dente (400 g) .

5. E ora… quattro salti in padella

Scolate le pappardelle e versatele nella padella con i funghi porcini. Accendete il fuoco e fatele saltare per qualche minuto in modo da far assorbire il sughetto alla pasta. Aggiungete infine il prezzemolo e parte del parmigiano reggiano. Spegnate il fuoco e servite.

 Il Consiglio di Giò

È sconsigliabile il riutilizzo dell’acqua di reidratazione dei funghi porcini secchi, anche se filtrata, non è ok per la salute. Anche se i funghi sono coltivati su terreni controllati, il rischio di tossinfezioni alimentari di origine batterica è elevato.
Curiosità: Esistono due specie di funghi porcini: i Boletus Edulis tipici della stagione autunnale (utilizzati in questa ricetta) e i funghi porcini Boletus Aestivalis, li trovate dalla tarda primavera a fine estate. ALTRE INFO E RICETTE LE TROVATE SU WWW.CUCINAPERTE.IT

Pappardelle-ai-Funghi-Porcini-6_Gio

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*