MENU
» Alimentazione, in evidenza, Ricette Good » GRIGLIATA: I METODI MIGLIORI PER CARNE E PESCE

14 Maggio 2019 Commenti (0) Visualizzazione: 218 Stelle Alimentazione, in evidenza, Ricette Good

GRIGLIATA: I METODI MIGLIORI PER CARNE E PESCE

Ci sono due modi per cucinare ottimi piatti sul barbecue. In più le regole per cuocere in modo sano e gustosi carne, pesce da grandi chef

  • Esistono due tipi di cottura: quella diretta o “grilling” è la più usata, per cucinare la carne di piccolo taglio (come le bistecche, le braciole, il pollo) sulla griglia, posizionata sopra la brace ardente. La temperatura non dovrebbe essere superiore ai 500°C (meglio se intorno ai 250-300°C); occhio alla distanza tra brace e griglia! La Cottura indiretta o “roasting” è adatta per la carne di grandi dimensioni (arrosto di manzo, lonza di maiale, stinco), che non viene messa direttamente sopra la brace, ma ha bisogno di un barbecue con il coperchio, per mantenere una temperatura compresa tra gli 80 e i 200°C. Questa cottura consente alla carne di rimanere morbida e gustosa, grazie allo scioglimento dei grassi e alla minor perdita di acqua.
  • La migliore griglia è considerata dai migliori chef quella di pietra lavica: la carne è pronta in soli 5 minuti rispetto ai 45 minuti con il tradizionale barbecue a carbonella. Si arroventa, subito, invece di bruciare e non produce fumo.
  • Per una cottura perfetta delle salsicce: la luganega va arrotolata e “bloccata” a croce con due stecchini lunghi. Cotta sulla griglia su entrambi i lati e poco bucherellata per evitare che si asciughi troppo. Le salsiccie meglio grigliarle intere: tagliatele per lungo solo alla fine della cottura, in modo da appoggiare la parte senza il budello sulla griglia per renderle più croccanti ed eliminare l’eccesso di grasso.
  • Evitate di salare la carne, per non renderla troppo saporita o troppo asciutta. L’errore più grande? Girarla infilzandola con un forcone: bucherà la crosta e lascerà uscire i succhi rischiando così di ottenere un effetto duro e gommoso. Organizzati con pinze che non la rovinino.
  • Per cuocere il pesce, l’ideale sono i barbecue dotati di piastra che permettono cotture più dolci e rispettose. Evitate le braci troppo roventi, la griglia alta. Meglio la cottura indiretta, con i tocchi di carbone da una parte e i pezzi da cuocere dall’altra, che sentano il calore senza riceverlo in modo violento.Buona grigliata a tutti!!!!

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica