MENU
» Alimentazione, News, Positive thinking, Solidarietà » MILANO RISTORAZIONE DONA IL CIBO AD ANZIANI E BISOGNOSI
INIZIATIVE ANTI SPRECO

5 Marzo 2020 Commenti (0)

MILANO RISTORAZIONE DONA IL CIBO AD ANZIANI E BISOGNOSI

Una buona notizia contro lo spreco alimentare, ce la regala Milano Ristorazione,  che prepara e distribuisce circa 75mila pasti al giorno per gli alunni della città. Infatti,  con la  sospensione temporanea delle attività nelle scuole cittadine, la società partecipata del Comune di Milano, si è subito attivata per evitare di sprecare tutto il cibo fresco in scadenza.
Le oltre 3 le tonnellate di cibo, soprattutto insalata, parmigiano reggiano grattugiato, latticini e uova, destinate alle mense delle scuole milanesi saranno donate alla Fondazione Banco Alimentare Onlus e ad altre organizzazioni attive nella raccolta e distribuzione delle eccedenze alimentari, tra le quali City Angels e Refettorio Ambrosiano.

Milano Ristorazione da tempo, infatti, contribuisce quotidianamente alla riduzione dello spreco alimentare grazie alla collaborazione con diverse organizzazioni del Terzo settore. “Domenica, quando è stata decisa la chiusura delle scuole, una delle nostre preoccupazioni è stata evitare lo spreco di tonnellate di cibo fresco, che non potevamo più distribuire nelle mense – dichiara il Presidente di Milano Ristorazione Bernardo Notarangelo -. Ringrazio le associazioni, i dipendenti e tutti coloro che hanno contribuito a realizzare in modo così efficace questo obiettivo”.

Banco Alimentare e le altre organizzazioni coinvolte effettueranno la distribuzione del cibo attraverso i propri canali, supportando così l’azione di lotta allo spreco alimentare determinata da questa situazione eccezionale.

Milano Ristorazione conferma che le attività di ristorazione collettiva per le strutture RSA, per Casa Jannacci, per i CDD e il servizio a domicilio per gli anziani continueranno a essere svolte regolarmente. Una bellissima iniziativa: grazie!!!!

Info del Comune di Milano

 

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica