MENU
» in evidenza, in primo piano, Le notizie della settimana, News, Psico news, Salute » LE REGOLE ANTI STRESS
STRESS

18 Aprile 2020 Commenti (0)

LE REGOLE ANTI STRESS

Lo stress è la malattia del secolo. Colpisce 9 italiani su 10, anche senza l’emergenza Coronavirus. Per abbassare il livello di stress, con o senza emergenza, ecco alcuni consigli utili a tutti….

Durante la Giornata per la consapevolezza dello stress, istituita ogni anno a novembre, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha affermato che lo stress è il grande male del secolo. Le  cifre parlavano chiaro già a novembre del 2018: l’85% degli italiani, nell’ultimo semestre, accusava disturbi legati allo stress (ricerca Assosalute) mentre in America, si parlava già di “malattia cronica” per il 18% della popolazione (Anxiety and Depression Association of America) e ne soffre un lavoratore su 5, ossia il 20% circa del totale. La causa? Logoramento continuo e costante sul posto di lavoro (paura dell’errore, ansia da prestazione, competizione, rispetto delle regole e gestione dei rapporti con colleghi e superiori). Ora, non ci sono ancora dati sullo stress da “isolamento” in casa per l’emergenza Covid-19, ma possiamo immaginare i danni psicologici sulla popolazione italiana.  Ecco, quindi, alcune semplici regole anti-stress che valgono sempre e  comunque per cercare di tenere a bada ansia e agitazione. Eccone alcuni.

Come riconoscere lo stress

 Chi à stressato accusa una lunga serie di sintomi: spossatezza, ansia, depressione, mal di testa, attacchi di panico, insonnia, caduta dei capelli, problemi di peso. Se protratto per lunghi periodi può provocare anche gravi disturbi psichici e malattie di varia natura.

Come ridurre lo stress

1) Evitate le persone stressate o “tenetele a bada”  (se dovete conviverci forzatamente) riducendo le occasioni di confronto dialettico. Infatti, secondo una ricerca condotta dal Max Planck Institut e dal Politecnico di Dresda frequentare persone stressate produce un aumento dei livelli di cortisolo nel sangue anche del 26%. Un livello che può salire fino al 40% se si tratta di conoscenti o familiari.
2) Siate gentili: comunicare con educazione e gentilezza aiuta a tenere a bada l’ansia e aumenta le performance dei dipendenti, riducendo rivalità e paure di sbagliare. 

3) Ridete di più:  gli specialisti della Mayo Clinic del Minnesota hanno sottolineato come ridere faccia aumentare la quantità di aria ricca di ossigeno nel nostro corpo, stimolando il cuore, i polmoni e i muscoli, un effetto che aumenta l’endorfina rilasciata dal cervello.

4) Adottate regole e routine:  eseguire gesti e azioni ripetitivi aiutano a tenere a bada l’ansia. Infatti, la ripetizione di un gesto, una parola o un suono (OM della meditazione) può ridurre stress.

5) Connessi si, ma meglio con amici e guardando video positivi. Meno tv e Tg ansiogeni. Inoltre, ricordate che trascorrere troppo tempo davanti a uno schermo luminoso favorisce l’insonnia e aumenta il rischio di depressione (Università di Gothenburg). Leggete romanzi!!!

6) Dedicate almeno un’ora al giorno all’attività fisica. Esercizi di potenziamento e di respirazione: durante la giornata fermatevi, chiudete gli occhi e fate tre-quattro respiri profondi, lunghi, lenti, seguiti da alcuni respiri normali. Aprite gli occhi e tornate con calma all’attività che stavate svolgendo. Contro lo stress… meditate, ripetendo ad esempio un Mantra (l’Om” dello Yoga, la frase buddista “Nam-Myoho-Renge-Kyo” ma anche una preghiera)  mentre osservate l’ambiente intorno a voi. Provate ad allontanare tutti i pensieri che vi disturbano, concentrandovi solo sulle parole che pronunciate e sui momenti felici che avete vissuto (si attivano le onda Alfa). Ripetete per qualche minuto, rilassando i muscoli di tutto il corpo.

7) Mangiate con calma: l’abitudine a mangiare in piedi e di corsa non fa bene alla salute fisica e mentale. Secondo una ricerca dell’Università di Saint Louis lo stress si combatte a tavola con un pasto bilanciato, leggero e consumato seduti in un luogo tranquillo. Preparate cibi gustosi e da cucinare con calma, aiuta a rilassarsi. E occhio ai cibi: cioccolata e latticini rilassano i nervi. No a caffè, tè e alcool (berne oltre un bicchiere può avere un effetto deprimente sull’umore). 

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Iscriviti alla newsletter di 3Goodnews!


Seguici anche su Facebook!

[efb_likebox fanpage_url=”3goodnews” box_width=”500″ box_height=”” locale=”it_IT” responsive=”1″ show_faces=”1″ show_stream=”0″ hide_cover=”0″ small_header=”0″ hide_cta=”0″ ]