Home in evidenza COVID, GSK-VIR: accordo con Ue per monoclonale sotrovimab

COVID, GSK-VIR: accordo con Ue per monoclonale sotrovimab

by La Redazione

“Questo accordo con la Commissione europea rappresenta un passo avanti cruciale per il trattamento dei casi di Covid-19 negli Stati membri dell’Ue partecipanti, poiché consente l’accesso a sotrovimab ai pazienti ad alto rischio che hanno contratto il virus“. George Katzourakis, Senior Vice President Europe di GlaxoSmithKline (Gsk), commenta così l’accordo di appalto congiunto firmato dalla multinazionale britannica e dall’americana Vir Biotechnology con la Commissione Europea per fornire fino a 220mila dosi di sotrovimab, anticorpo monoclonale sperimentale anti Sars-CoV-2 a dose singola per il trattamento di adulti e adolescenti (di 12 anni o più e con un peso di almeno 40 kg) con Covid-19, che non richiedono supplementazione di ossigeno e sono a rischio di progredire verso forme gravi di malattia.

A giugno Gsk e Vir hanno annunciato i risultati completi di conferma per lo studio di fase clinica 3 Comet-Ice, che ha portato a una riduzione del 79% dei ricoveri per più di 24 ore o del decesso per qualsiasi causa dal giorno 29 rispetto al placebo, raggiungendo l’endpoint primario del trial.

Notizia di ADNKRONOS: continua a leggere

 

I nuovi Articoli

Leave a Comment

* È richiesta la verifica