MENU
» in evidenza, in primo piano, Le notizie della settimana, Salute, Senza categoria » YOUTUMOR IL PORTALE PER COMUNICARE CON I PAZIENTI

15 Novembre 2021 Commenti (0)

YOUTUMOR IL PORTALE PER COMUNICARE CON I PAZIENTI

L’oncologia è sempre stata in costante evoluzione, ma da qualche anno assistiamo a una vera e propria rivoluzione. Se fino poco tempo fa si potevano contare pazienti guaribili, con malattia limitata, e pazienti inguaribili, con malattia disseminata, oggi non è più solo bianco o nero. Le nuove terapie biologiche danno concrete speranze per alcuni malati che, pur avendo malattia diffusa, quindi “inguaribili”, possono andare avanti per molti anni con qualità di vita buona ed in alcuni casi anche guarire.

Su come raccontare questa rivoluzione ai malati e ai loro caregiver, sulle possibilità di sopravvivenza o addirittura di guarigione, si è discusso il 5 novembre a Milano in occasione dell’incontro “CommuniCare – Comunicare l’oncologia in uno scenario in continua evoluzione ” organizzato dal professor Alberto Sobrero, Direttore del Dipartimento emato-oncologico presso l’Ospedale Policlinico San Martino di Genova, alla presenza di medici oncologi e rappresentanti delle istituzioni, per fare il punto su ciò che questa rivoluzione comporta e metterne a fuoco gli effetti sul rapporto medico-paziente

Come comunicare in maniera adeguata e comprensibile non solo gli avanzamenti e gli eccezionali risultati in oncologia ma anche ciò che sembra essere ‘incomunicabile’?

Non tutte le patologie oncologiche hanno visto gli stessi avanzamenti negli ultimi anni – spiega il prof. Alberto Sobrero, Direttore del Dipartimento emato-oncologico presso l’Ospedale Policlinico San Martino di Genovae nella comunità scientifica ci chiediamo spesso in che termini comunicare con i pazienti affinché non ci siano incomprensioni. Nel percepito di un comune cittadino i ‘grandi avanzamenti’ consistono nella sopravvivenza a oltre 5 anni o nella guarigione. E questo si verifica in percentuali ancora limitate. Come comunicare al singolo paziente in maniera adeguata e comprensibile questa situazione di contrasto tra la possibilità ancora limitata di grandissimi risultati e la probabilità di un decorso negativo della malattia?

Il punto di vista del medico non è sempre in linea con quello del paziente e, spesso, quelli che per il clinico sono dati importanti derivanti dalle statistiche possono essere meno significativi per chi non sia abituato ad avere a che fare con dati, numeri e studi clinici.

Uno di questi strumenti è YouTumor.org, un sito web di patient empowerment creato proprio dal professor Alberto Sobrero, che fornisce direttamente al paziente o al suo caregiver le informazioni adatte a comprendere il quadro generale della malattia, la sua fase attuale ed i possibili sviluppi al fine di capire meglio i programmi di cura senza restare vittime della disinformazione circolante sul web. L’obiettivo di YouTumor non è quello di sostituirsi allo specialista ma di supportarlo nella comprensione delle decisioni terapeutiche da parte del paziente.
Aiutando i malati e i loro cari a capire meglio la malattia, diventa più facile accettare e condividere le decisioni mediche con serenità e, in condizioni critiche, questo migliora la qualità della vita, alleviando angoscia e tensione.

Testo tratto dalla presentazione di  CommuniCare – Comunicare l’oncologia in uno scenario in continua evoluzione.

 

 

 

 

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* È richiesta la verifica

Vuoi rimanere sempre aggiornato?
Iscriviti alla newsletter di 3Goodnews!


Seguici anche su Facebook!

[efb_likebox fanpage_url=”3goodnews” box_width=”500″ box_height=”” locale=”it_IT” responsive=”1″ show_faces=”1″ show_stream=”0″ hide_cover=”0″ small_header=”0″ hide_cta=”0″ ]