Home in evidenza BAMBINI: REGOLE ANTI-SOFFOCAMENTO A TAVOLA

BAMBINI: REGOLE ANTI-SOFFOCAMENTO A TAVOLA

4 Incontri e 8 regole per insegnare ai genitori le manovre salvavita

by La Redazione

1000 bambini, ogni anno in Italia, vengono portati in ospedale per soffocamento a causa di un oggetto inghiottito accidentalmente o di un boccone andato di traverso.

Si tratta di una situazione pericolosissima, che rappresenta una minaccia per la vita.
Per aiutare i genitori a prevenire il rischio di soffocamento e a intervenire in modo rapido l’Ospedalino Koelliker di Torino, centro specializzata nella cura dell’infanzia, dedica il mese di maggio a questo tema con quattro incontri, dedicati alla disostruzione pediatrica.

I corsi  sono rivolti ai genitori, ai  nonni e a tutti coloro che hanno la responsabilità di un bambino piccolo e saranno tenuti da un istruttore di PBLS-D certificato SIMEUP (Società Italiana di Emergenza e Urgenza Pediatrica).  Lo scopo è quello di insegnare le “manovre salvavita” che, essendo poche e semplici, una volta capite e imparate, rimangono facilmente in memoria.

Il cibo è la causa principale di questi incidenti (60-80% dei casi) ma ogni oggetto che ha dimensioni inferiori a 4 cm, pari al tubo interno del rotolo di carta igienica, può essere inalato e incastrarsi nelle vie aeree – spiega la Dott.ssa Graziana Galvagno, Responsabile Pediatria dell’Ospedalino – È importante che chi si occupa dei bambini conosca questo rischio e lo eviti, è tuttavia fondamentale sapere cosa fare nel caso l’emergenza si verifichi nonostante tutte le attenzioni”.

Ma quali sono i cibi più pericolosi e come prevenire?

I pediatri e gli infermieri dell’Ospedalino hanno raccolto 8 regole d’oro per tagliare i cibi in modo corretto al fine di ridurre al minimo il rischio di soffocamento nei bambini:

  1. Alimenti cilindrici (carote, wurstel, salsicce, banane): tagliare a listarelle (nel senso della lunghezza) e poi in pezzi piccoli, evitare sempre il taglio a rondella.

  2. Alimenti a forma tonda (uva, ciliegie, olive, pomodorini, mozzarelline: tagliare in quattro parti a pezzi piccoli (cubetti), rimuovere gli eventuali semi.

  3. Alimenti secchi e duri (crackers, biscotti secchi): frantumarli, evitare di darli interi al bambino.

  4. Formaggi filanti e gommosi (mozzarella): tagliare a cubetti e stare attenti alla cottura per evitare che, sciogliendosi, diventino collosi.

  5. Alimenti fibrosi (sedano, ananas, finocchi): eliminare i filamenti.

  6. Alimenti di consistenza dura (mele): nel primo anno di vita grattugiare, poi tagliare a pezzi piccoli e fettine sottili.

  7. Noci e frutta secca: nei primi 4-5 anni di vita non usare mai a pezzi, ma solo tritate o sotto forma di farina.

  8. Carne e pesce: cuocere fino a quando diventano morbidi e poi tagliare a piccoli pezzi, facendoli assumere un pezzo alla volta.

 

I corsi di Disostruzione Pediatrica si svolgeranno presso l’Ospedale Koelliker di Torino, con sede in Corso Galileo Ferraris 255, nelle date 8, 11, 16 e 24 maggio, dalle ore 18.00 alle 20.30.

Per informazioni, costi e prenotazioni disostruzione@osp-koelliker.it

https://ospedalinokoelliker.it

I nuovi Articoli

Leave a Comment

* È richiesta la verifica