Home Le notizie della settimana Pandemia Covid 19: processo ad Anthony Fauci. Il Congresso americano vuole risposte

Pandemia Covid 19: processo ad Anthony Fauci. Il Congresso americano vuole risposte

Il Prof. Roy de Vita commenta l'audizione dell'immunologo più famoso al mondo: bugie, email sparite e nessuna conferma scientifica

by La Redazione

il 3 giugno 2024, Anthony Fauci, ex direttore del National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID), ha testimoniato davanti al Congresso americano su questioni cruciali legate alla pandemia di COVID-19. E’ stata la prima  testimonianza pubblica del dottor Fauci da quando si è ritirato dal servizio pubblico. Nonostante l’importanza dell’audizione, come afferma il prof. Roy de Vita,  il main stream non ha neppure menzionato questo evento di rilevanza storica internazionale, a parte pochi articoli apparsi su un paio di testate italiane.

Fauci nell’audizione ha dovuto rispondere a domande riguardanti il suo ruolo nella gestione della risposta alla pandemia, sulle politiche adottate e sulla possibile origine del virus presso il laboratorio di Wuhan. Durante un’intervista a porte chiuse tenutasi all’inizio dell’anno, Fauci ha rivelato diverse criticità nel sistema sanitario pubblico, inclusa la controversa raccomandazione sul distanziamento sociale di “6 piedi” che, secondo quanto riferito, “è semplicemente apparsa” senza una solida base scientifica​ (House Oversight & Accountability)​.
Ma non solo, uno dei punti focali della testimonianza è stata l’ipotesi della fuga del virus da un laboratorio, che Fauci aveva inizialmente sminuito come teoria del complotto ma che ora considera una possibilità da non escludere. Questo cambio di prospettiva ha sollevato domande sulla trasparenza e l’integrità delle informazioni fornite alla popolazione di tutto il mondo (e non solo americana)  durante la pandemia​ da Covid 19 (Health News Florida)​​.

Inoltre, il Congresso ha esaminato le email del Dr. David Morens, un ex stretto collaboratore di Fauci, che ha ammesso di aver cancellato messaggi per evitare la divulgazione pubblica. Questo ha ulteriormente alimentato le preoccupazioni sulla gestione delle comunicazioni e delle decisioni chiave durante la crisi sanitaria​ (Health News Florida)​. La sottocommissione ha promesso un rapporto finale entro la fine del 2024. Tuttavia, le registrazioni e i documenti raccolti durante le udienze sollevano dubbi sulla corretta gestione dell’emergenza e sul comportamento da adottare nelle future politiche sanitarie​ (Nature)​​

Guardate il video del Prof .Roy de Vita

 

I nuovi Articoli

Leave a Comment

* È richiesta la verifica